Summer, estate infinita

Summer, estate infinita

Quando arriva il solstizio d’estate, si sa, inizia a fare caldo, tanto caldo. Inizia l’estate, quella strana (stranissima) epoca dell’anno dove tutto è possibile. Le giornate sembrano infinite, il sole rovente appiattisce i nostri spiriti, il sale del mare si appiccica sulla nostra pelle pronto a fare simbiosi e le notti stellate sono timidi spettatori delle nostre avventure.

Si viaggia, si parla con la gente, si beve e si mangia il cocomero. C’è chi viaggia lontano e chi prende la bici per andare un attimo al mare, a prendere il sole, come se si potesse prendere quell’enorme stella che sputa fuoco.

summer

Ecco, Lavinia è una di quelle che viaggia, prende due stracci, un libro e i soldi che le rimangono, pronta a partire verso il viaggio della sua vita. Si spera sempre che il viaggio sia quello definitivo, quello che cambia qualcosa dentro di noi, purtroppo, quasi mai succede. Sapete una cosa? Per Lavinia sarà il viaggio della sua vita, lei ha avuto questa fortuna.

La protagonista dell’opera prima di Elisa Sabatinelli è Lavinia, una ragazza catalana che dopo la morte della madre decide di partire verso l’Italia per percorrerla intera. Da Ravello a Torino, da Firenze a borghi perduti in campagna. Come unica guida un libro di fotografie della madre e come unico compagno di viaggio la voglia di scoprire, la voglia di libertà.

Così il romanzo erotico dell’estate diventa una splendida road movie all’italiana, con i suoi incontri da manuale, le simpatiche chiacchierate e, come no, le bollenti scene d’amore.

Lungi dal rimanere incastrato nel genere erotico si vede, e come, la mano della giovane autrice per dare quel qualcosa in più all’avido lettore. Romanticismo, sesso, protagonisti solidi e coerenti, location da mozzafiato e una sorta di magia quasi cinematografica.

Eros, road movie e Bildungsroman. Chi può chiedere di meglio per passare quest’estate rovente? 

Elisa Sabatinelli, classe 1985, è nata a Fano e cresciuta a Barcellona. Il suo amore verso i libri è palpabile e la sensazione di essere di fronte a un’autrice che ama quello che fa e il mondo che la circonda è innegabile.

La seguiamo da tempo (QUI potete recuperare l’intervista di due anni fa) e ne siamo orgogliosi. Questa è la strada, il viaggio continuo. 

Lei sa muovere le dita, ora impari a fermare il cuore. Questo è quello che dice il maestro di violino a Lavinia all’inizio di Summer. Sulla mia pelle. Riuscirà a fermarlo? Vorrà fermarlo? Prendete il libro fluor, appollaiatevi sotto l’ombrellone e divorate il primo, fantastico e appassionato romanzo di Elisa Sabatinelli.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *